Pillole di Psicologia #8

Aiutiamo la memoria con la “tecnica dei loci”

Oggi abbiamo scelto per voi un’altra tecnica per aiutare la memoria, che ha una tradizione antichissima: La Tecnica dei Loci.

Siete pronti?

Provate a pensare ad un percorso ben conosciuto, che non dovete memorizzare perché automatico per voi, come …il percorso per andare al lavoro, oppure anche un percorso dentro casa. Per comodità dividiamolo in 5 luoghi salienti differenti tra loro (ma se ne possono utilizzare anche di più).

Ad esempio, un ipotetico percorso che mi porti da casa al lavoro in Ospedale, si potrebbe articolare in questi 5 luoghi:

  1. CASA
  2. STRADA STATALE
  3. BAR
  4. GIORNALAIO
  5. OSPEDALE

Pensiamo poi ad una lista di 5 parole da memorizzare, ad esempio una piccola lista della spesa, come:  

  1. PASTA
  2. MANGO
  3. DETERSIVO per pavimenti
  4. SCHIUMA DA BARBA
  5. SALE

Ora proviamo ad associare ogni parola a ogni luogo…..Vale sempre la regola che…non ci sono regole!!

Più ci si fa aiutare dall’immaginazione, più le associazioni tra parole sono legate in maniera strana, assurda, bizzarra od emotivamente coinvolgente…e meglio è ai fini della formazione di una traccia mnestica più duratura….

Quindi, per nostro esempio:

1) CASA-PASTA. Mi immagino la casa piena di pasta che esce dalle finestre;

2) STRADA STATALE-MANGO. Visualizzo la strada che percorro coperta di mango in ogni punto, ne sento anche l’odore;

3) BAR-DETERSIVO. Immagino di entrare nel mio bar preferito e noto che il pavimento è ancora pieno della schiuma del detersivo;

4) GIORNALAIO-SCHIUMA DA BARBA. Immagino di arrivare dal giornalaio e di vederlo vestito con una maglietta strana che pubblicizza una nota schiuma da barba;

5) OSPEDALE-SALE. Immagino di mangiare alla mensa dell’ospedale pietanze salatissime……

Avete provato?

Le liste, come la lista della spesa, o la lista delle cose da fare durante il giorno si adattano bene a questa tecnica….quando vi eserciterete in autonomia non dimenticate di pensare prima ad un percorso tutto vostro, che non dobbiate memorizzare! Tutto sta nell’esercitarsi, mettersi in gioco e provare!

A proposito, sperimentare memo-tecniche diverse, con consapevolezza, motivazione ed attenzione, è utile non solo per allenarci, ma anche per capire quali sono i punti di forza e di debolezza della nostra memoria. E’ normale infatti che alcune tecniche ci risultino più congeniali di altre!!!!! 

Allora, mi raccomando, fateci sapere come andrà ….alla prossima lista della spesa, con la tecnica di oggi…..!

Condividi su
Sito realizzato da Extrema Ratio networking_&_web