TRIBUTE D’AMOUR – Zero Sound Machine per ACeSM Onlus

Domenica 9 Ottobre la Band Zero Sound Machine si è esibita nel tanto atteso concerto live a favore di ACeSM Onlus con un tributo ai Police.

E’ stata una serata fantastica: lo spazio scelto , i componenti della Band e il presidente del Serraglio (luogo che ha ospitato l’evento) oltre che il pubblico, hanno creato un’atmosfera familiare e molto piacevole.

Appena arrivate, Ivana ed Io, siamo state accolte calorosamente dai presenti  e il presidente dello spazio Serraglio  ci ha fatto posizionare il nostro materiale informativo per dare visibilità all’Associazione. Di fianco erano offerti i gadgets e il CD, realizzato apposta per l’occasione: TRIBUTE D’AMOUR, una raccolta di pezzi dei Police riarrangiati dalla band. Il ricavato era destinato  alla nostra Associazione

Alle 19.30 le prove: il divertimento inizia da qui.

Giulio,il cantante, è un vero showman, un intrattenitore nato. Mentre i componenti della band sono intenti a provare i loro strumenti arriva il baracchino dello street food organizzato nel dehor del Serraglio apposta per la serata: meglio ricaricarsi e riempire lo stomaco prima di scatenarsi.

Alle 20.30 la sala è piena e si apre il concerto con un ringraziamento a tutti i presenti che, legati ai ricordi dei Police, si uniscono alla band cantando i successi più conosciuti: Message in a bottle, Tea in the Sahara, Englishman in New York, Every breath you take, Every little thing she does is magic e tantissimi altri.

Insomma un’esplosione di suoni e voci che ha fatto scatenare il pubblico.

Invitate a salire sul palco, ringraziamo a nome dell’Associazione ACeSM Onlus Livio e gli Zero Sound Machine che hanno avuto questa generosa idea, ringraziamo chi era presente al concerto e tutte le persone che, con l’acquisto dei CD e dei gadget della band, hanno contribuito o contribuiranno al raggiungimento dello scopo della serata.

 

Ilaria & Ivana

IMG-20161009-WA0004_resized
Ringraziamenti
IMG-20161009-WA0007_resized
Il nostro stand
IMG-20161009-WA0006_resized
Il concerto

ZSM